Mercato Immobiliare: è il residenziale a trainare la ripresa

È il residenziale a trainare la ripresa del mercato immobiliare, così come evidenziato dai dati Omi appena pubblicati. Nel terzo trimestre 2015 le compravendite di appartamenti e ville sono cresciute del 10,8% rispetto allo stesso periodo del 2014, con punte superiori al 13% nel Nord Italia. Significativo anche il dato sulle compravendite delle pertinenze (box, garage, cantine ecc.), che han fatto segnare un +9%, mentre per gli altri segmenti di mercato i dati risultano più contenuti ma comunque positivi: +7,4% il commerciale, +2,2% il produttivo, +0,9% il terziario, +3,2% il restante. La crescita complessiva delle compravendite immobiliari nel terzo trimestre 2015, sullo stesso periodo del 2014, è dunque pari a un confortante +8,8%.

In numeri assoluti le compravendite nel residenziale sono state 105.104 nel terzo periodo dell’anno in corso. Come detto la crescita rispetto al 2014 è stata più marcata al Nord (+13%), dove peraltro si registra la metà di tutte le compravendite nazionali, con il Centro in linea con la media trimestrale (+10,7%) e il Sud poco al di sotto (+7%). Focalizzando l’attenzione sulle grandi città, le migliori performance nel residenziale sono quelle di Napoli (+21,2%), Milano (+18,2%), Torino (+15,7%) e Firenze (+14,1%). Seguono Palermo (+9,2%), Bologna (+6,1%) e Genova (+5,5%). Tra le grandi città, la capitale Roma risulta essere quella con l’incremento più debole (+4,6%), di poco inferiore a quanto ottenuto nel II trimestre 2015.

▼ Prosegui lettura ▼

Analizzando l’andamento delle compravendite nei settori non residenziali dal 2004 ad oggi, si nota che sono i settori commerciale e terziario ad aver sofferto più la crisi, con un mercato degli scambi più che dimezzato rispetto a inizio periodo, mentre la perdita subita dal settore produttivo è quantificabile in poco meno del 40%

Share
This entry was posted in Compravendita, Mercato Immobiliare, Omi and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>